E’ intramontabile e assoluto il fascino della pietra, materiale elegante e di nuovo di moda anche nel settore arredo e cucina. Testimoniano questo trend in netta crescita i diversi nuovi modelli su cui le aziende produttrici di cucine stanno puntando, sia in termini di immagine sia di mercato

E’ davvero molto ampia la gamma di pietre utilizzate per i top ed anche per i frontali delle cucine più à la page, e comprende numerose qualità che si caratterizzano in modo diverso per origine e provenienza. Le più amate in cucina, e le più utilizzate, sono di certo i marmi e graniti, due pietre eleganti e di grande appeal, ma molto diverse tra loro. Se infatti il granito – come il tufo o il porfido – appartiene alle rocce magmatiche o ignee – che si sono formate per effetto della solidificazione della lava, invece il marmo – come l’ardesia – è una roccia metamorfica, che si è originata da processi di metamorfosi legati all’esposizione ad alte temperature e fortissime pressioni. Vi sono poi le rocce sedimentarie, formate dall’accumulo e dalla stratificazione di sedimenti di varia origine, che si connotano per aspetto e tonalità “soft”Le più comuni tra esse sono il travertino, il calcare, o l’arenaria, mentre altri tipi impiegati spesso in cucina sono la Pietra Piasentina o la pietra Ceppo, che si estraggono solo in alcune località del nostro Paese.
Tutte queste qualità di pietre sono molto apprezzate in cucina grazie anche all’ampissima varietà di tipologie, e sono utilizzate grazie anzitutto alle loro caratteristiche estetiche, ma anche per la durezza e la resistenza all’usura. Naturalmente, va presa qualche precauzione per preservare intatto l’aspetto delle superfici in pietra, un universo variegato e colorato. Tra le più affascinanti e trendy, i marmi Sahara Noir e Grey Stone, i graniti Sky Blue e Brown Silk, le pietre Viva, Ceppo e Piasentina. Che arricchiscono i modelli top di gamma in questa rassegna, prodotti da aziende leader del settore.

 

Sono realizzati in Grey Stone l’isola e il blocco-lavello di Code, il sistema cucina firmato da Piero Lissoni e ripreso nella foto in apertura. Il Grey Stone è  uno speciale marmo calcareo dalla tonalità grigia solcata da fini venature bianche, con una superficie dal tocco soft, ideale per interni, ma anche per esterni grazie all’alta resistenza alle intemperie. Code è realizzabile completamente su misura con pietre, marmi e materiali a scelta e piani di lavoro in Corian®, in acciaio Durinox , in legno massello e in legno di rovere Abonos Oak.

Una cantina scavata nella pietra accoglie un’imponente isola cucina, costruita anch’essa in pietra. E’ il modello Giza, disegnato da Alberto Minotti e identificato da “precisi e immortali canoni di bellezza minimalista”. Ante, piano di lavoro e fianchi sono in granito Brown Silk lucido, mentre la gola per la presa e lo zoccolo sono in acciaio inox e la struttura in londongray. Distingue Giza la lavorazione dei pannelli lapidei dei frontali, del top e delle fiancate, che sono caratterizzati da bordi inclinati a 45° accostati tra loroQuesta lavorazione restituisce all’isola l’aspetto assolutamente compatto di un volume puro, poiché il pannelli, accostandosi con un angolo di 45°, formano spigoli perfetti, come fossero sigillati. L’apertura dei cestoni è agevolata dalla gola.

Duplice destinazione d’uso, per interni e outdoor, per il nuovo sistema K-In e K-Out, disegnato da Massimo Castagna e  rivestito in pietra Viva grigia, ma disponibile nella gamma di materiali-gioiello della collezione Rossana. Costruito come un volume rigoroso, K-In e K-Out è una soluzione esclusivamente a isola sospesa su una base minima e dotata di contenitori con ante. Superiormente,  pannelli mobili, scorrendo di lato e longitudinalmente, coprono/scoprono il top e per diventare piani di lavoro/area snack. Mentre la versione indoor si avvale della tecnologia standard, quella outdoor è realizzata con strutture in acciaio e ante supportate da un struttura in alluminio e rivestimento in pietra a basso spessore. I piani di lavoro scorrono su guide nascoste garantendo una chiusura ermetica a prova di intemperie.

 

Cubi vuoti e pieni marmo  Sahara Noir, che si abbinano tra loro creando soluzioni libere. Così si presenta il sistema Anima, firmato da Albero Minotti, che ha assegnato ai diversi blocchi lapidei perfettamente cubici (84 cm di lato), una funzione diversa: cottura, piano lavoro e lavello. A seconda delle funzioni, i blocchi risultano dotati di cassetti o ante. Il cliente ha quindi la possibilità di configurare il proprio progetto scegliendo i diversi blocchi, che vengono poi collegati da una pedana arretrata che racchiude cablaggi e impianti e che funge anche da zoccolo. La versione proposta abbina un’armadiatura in marmo Giallo Triana levigato opaco; le tre colonne affiancate, da 70 cm di larghezza ognuna, sono dotate di elettrodomestici ad incasso ed hanno un’altezza totale di h.209 cm + zoccolo.

 

 

Fonte: https://www.ambientecucinaweb.it/marmo-pietra-e-granito-per-cucine-super-chic/